Adozioni in Bielorussia
 
HOME
CONTATTACI
CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE
LINK
 
 
 
 
 

25 novembre 2005

COMUNICATI ANSA

 

Comunicati ANSA 25 novembre 2005

ADOZIONI : BIELORUSSIA ESAMINA DOMANDE PRECEDENTI OTTOBRE 2004 LO HA RIBADITO L’AMBASCIATORE IN ITALIA ALEKSEI SKRIPKO
(Ansa) – AOSTA, 25 NOV – La Bielorussia esaminerà tutte le domande di adozione internazionale pervenute prima dell’ottobre 2004, data in cui è entrata in vigore la nuova legge che regolamenta la materia. Lo ha detto oggi ad Aosta l’ambasciatore in Italia della Bielorussia, Aleksei Skripko, che è stato ricevuto da Luciano Caveri, Presidente della Regione.
“In seguito a vicende poco edificanti, che non hanno però riguardato l’Italia – ha precisato il diplomatico – il nostro paese ha bloccato le adozioni internazionali ma ora riprenderanno tenendo però presente il supremo interesse e la tutela dei bambini. L’Ambasciatore ha ricordato che “la protezione sociale e la cura rientrano tra le priorità delle Repubblica che nel 2004 ha incrementato il pil dell’11% e che il 2005 si chiuderà con un incremento del 9%”. “Oggi – ha aggiunto – abbiamo maggiori possibilità economiche e quindi vogliamo che i bambini crescano nel proprio paese per questo le adozioni internazionali diminuiranno sempre di più”.
All’incontro con l’Ambasciatore era presente anche il Senatore Augusto Rollandin, dell’Ufficio di Presidenza del Senato, che nel settembre scorso h afattoparte della delegazione della Commissione Infanzia che Infanzia che si è recata in Bielourussia con l’obiettivo di sanare le difficoltà delle adozioni internazionali. “Abbiamo individuato congiuntamente un percorso comune – ha commentato Rollandin – che permetterà di sbloccare la situazione ed evitare così di interrompere tanti legami affettivi che si sono creati tra tante famiglie italiane e molti bambini bielorussi giunti nel nostro paese per soggiorni di risanamento.
(ANSA)

ADOZIONI : BIELORUSSIA ESAMINA DOMANDE PRECEDENTI OTTOBRE 2004
La Bielorussia esaminerà tutte le domande di adozione internazionale pervenute prima dell’ottobre 2004, data in cui è entrata in vigore la nuova legge che regolamenta la materia. Lo ha detto oggi ad Aosta l’Ambasciatore in Italia della Bielorussia, Aleksei Skripko, che è stato ricevuto da Luciano Caveri, Presidente della Regione. (ANSA)

25 – NOV – 05 13:40 NNNNREGIONI: VDA; A MARZO DELEGAZIONE VALDOSTANA IN BIELORUSSIA
AMBASCIATORE IN ITALIA HA INCONTRATO OGGI GIUNTSA REGIONALE
(ANSA) AOSTA, 25 NOV – Nel mese di marzo una delegazione della Giunta regionale della Valle d’Aosta si recherà in Bielorussia per verificare la possibilità di avviare scambi commerciali, turistici e culturali. Lo ha annunciato Luciano Caveri, Presidente della Regione Autonoma Valle d’Aosta al termine di un incontro con l’Ambasciatore della Repubblica di Bielorussia, Aleksei Skripko, che ha fatto visita alla regione.
“Sarà – ha precisato Caveri – una visita ufficiale su invito dell’Ambasciatore con il quale abbiamo avuto modo di condividere molti aspetti delle potenzialità di collaborazione esistenti”. Il diplomatico ha incontrato, oltre a Caveri, il consigliere segretario dell’ufficio di presidenza del Consiglio regionale, Laurent Vieri, il senatore Augusto Rollandin, il deputato Ivo Collé, gli assessori Piero Ferrarsi Teresa Charles e Ennio Pastoret.
Dopo aver ribadito il ruolo “di cerniera della Bielorussia tra l’Europa allargata e la Russia”, l’Ambasciatore Skripko, ha posto l’accento sull’interesse “a sviluppare rapporti di collaborazione con la Valle d’Aosta che non devono però essere limitati a scambi commerciali, turistici o culturali, ma che devono guardare alla possibile creazione di joint-venture in attività produttive”. (ANSA).

documento originale