Adozioni in Bielorussia
 
HOME
CONTATTACI
CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE
LINK
 
 
 
 
 

19 marzo 2006

RESOCONTO DELLE INFORMAZIONI TELEFONICHE AVUTE
IL 14 MARZO 2006 DALLA PRESIDENTE DELLA CAI

 

Resoconto delle informazioni telefoniche avute il 14 marzo 2006 dalla Presidente della CAI.

Al termine della settimana precedente, l’Ambasciatore bielorusso, dietro convocazione, è stato ricevuto presso il Ministero degli Esteri per chiarimenti; a seguire si sarebbe dovuta tenere una riunione di consultazione tra CAI e MAE.

La Dott.ssa Capponi, il 13 marzo u.s., ha intrattenuto una conversazione telefonica con la Direttrice del Centro Adozioni di Minsk, Sig.ra Pospelova.

Alla Dott.ssa Capponi è stata espressa la conferma che stanno lavorando con scrupolo in modo conforme all’interesse del bambino e nel rispetto delle leggi Bielorusse e che i ritardi sono dovuti anche al fatto che il soggiorno dei bambini in Italia fino a metà gennaio ha ritardato la preparazione dei documenti.

La stessa Dott.ssa Capponi ci ha, inoltre, informati di aver ricevuto, in data non precisata, una lettera dal Ministro Radkov, in cui si riporta la situazione della valutazione delle domande di cui all’art. 30 del protocollo, e precisamente:

17 candidature approvate il 12 marzo 2005;

4 candidature approvate il 12 gennaio 2006;

3 candidature approvate il 27 febbraio 2006.

5 pratiche a breve verranno inoltrate ai tribunali regionali

1 pratica di quelle approvate il 12 marzo 2005 è giunta al termine con successo (ndr: prima adozione, avvenuta il 25 gennaio 2006).

La Dott.ssa Capponi ha detto di voler rispondere alla lettera del Min. Radkov facendo notare il mancato rispetto dei tempi dell’accordo, per le valutazioni delle domande pregresse.
Ha inoltre aggiunto di avere l’impressione che il centro adozioni di Minsk stia lavorando bene e che ci sia un reale allineamento dei documenti, mentre si è detta sorpresa di vedere che 17 pratiche sono pronte da un anno e non ancora firmate dal Ministro dell’Istruzione bielorusso.

Ha riferito di non avere ancora deciso quale strategia attuare per la soluzione del problema, poiché non sarebbe ancora a conoscenza dei motivi precisi della lentezza delle valutazioni.

Ha notizie di esiti negativi da parte della regione di Gomel, anche in questo caso senza disporre di un quadro preciso.

Lunedì 20 marzo chiamerà nuovamente la Sig.ra Pospelova per chiedere la data della prossima riunione della Commissione interministeriale di valutazione e se le pratiche che hanno già deliberato aspettano solo la firma del Ministro o anche altra documentazione.

Pertanto abbiamo già inoltrato una richiesta urgente di incontro congiunto con CAI e MAE e stiamo preparando una richiesta di chiarimenti all’Ambasciatore Skripko su quanto riferito dalla Dott.ssa Capponi.