Adozioni in Bielorussia
 
HOME
CONTATTACI
CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE
LINK
 
 
 
 
 

22 marzo 2007

DAL SITO DELLA COMMISSIONE PER LE ADOZIONI INTERNAZIONALI NOTIZIA DELLA FIRMA DELL'ACCORDO. IL MINISTRO BINDY: "UN BUON RISULTATO. DA QUI NASCERÀ UNA COLLABORAZIONE POSITIVA CON LE AUTORITÀ BIELORUSSE"

 

dal sito della Commisione per le adozioni internazionali

IL MINISTRO BINDY: "UN BUON RISULTATO. DA QUI NASCERÀ UNA COLLABORAZIONE POSITIVA CON LE AUTORITÀ BIELORUSSE".

L’accordo mette fine ad un contenzioso che si prolungava da diversi mesi e dopo che le autorità bielorusse avevano adottato un nuovo regolamento in materia di adozioni. Il risultato raggiunto è importante perchè permette di aprire una corsia preferenziale per le domande di adozione internazionale di bambini bielorussi che da lungo tempo attendono di essere prese in considerazione. Si tratta di bambini provenienti dagli istituti bielorussi, e che da alcuni anni partecipano ai soggiorni di risanamento in Italia e che hanno sviluppato forti legami affettivi con le famiglie italiane.
Un analogo Protocollo, stipulato nel 2005, conteneva l’impegno da parte bielorussa di esaminare entro alcuni mesi 150 domande di adozione. Tale impegno è stato adempiuto solo con molto ritardo e accogliendo un numero limitato di domande.
Nell’intesa raggiunta questa mattina vengono stabiliti tempi certi per il riesame di questo primo gruppo di domande. La Commissione Adozioni Internazionali, entro il 1 di aprile, presenterà le domande di adozione ancora giacenti o che erano state respinte; gli organi bielorussi s’impegnano a riesaminare queste richieste entro il 1 di maggio.
Anche per le altre circa 450 domande di adozione, che fino ad oggi non erano state accettate da parte bielorussa, si prevede un iter accelerato. La Commissione Adozioni Internazionali dovrà organizzare con gli Enti autorizzati la presentazione, presso gli organi locali bielorussi di tutela dei minori, delle richieste d’inserimento dei bambini nell’elenco dei minori nei cui confronti è possibile effettuare le adozioni. Le autorità bielorusse dovranno provvedere all’esame delle richieste entro 60 giorni; successivamente, e dopo la presentazione di una domanda di adozione nominativa, entro 75 giorni dovrà essere autorizzata o meno l’adozione internazionale.
È stato inoltre costituito un gruppo di lavoro per valutare, dopo tre mesi, lo stato di attuazione del Protocollo.
"Un buon risultato", ha affermato il Ministro Rosy Bindi, "al quale abbiamo intensamente lavorato in piena sintonia con il Ministro Ferrero e in collaborazione con il Ministero degli Esteri. L'unità, la pazienza e la determinazione del governo sono state premiate. Siamo certi che da qui nascerà una collaborazione positiva con le Autorità bielorusse per dare una  risposta alle famiglie ed ai bambini che da troppo tempo sono in attesa di adozione. Fin dall'inizio di questo difficile contenzioso abbiamo avuto a cuore una sola preoccupazione, quella di non vanificare tutti i percorsi avviati e quei legami affettivi già consolidati tra bambini e famiglie".


Ministro delle Politiche per la Famiglia
Ufficio Stampa