Adozioni in Bielorussia
 
HOME
CONTATTACI
CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE
LINK
 
 
 
 
 

27 Aprile 2009
Notizie


 

Notizie di aggiornamento


Gli incontri con il Governo Italiano del Presidente Lukashenko a Roma

BIELORUSSIA:ADOZIONI;LUKASHENKO,30 BAMBINI PRESTO IN ITALIA

(ANSA) - ROMA, 28 APR - ®Attualmente in Bielorussia ci sono
circa 30 bambini pronti ad essere adottati e 30 famiglie
italiane pronte ad ospitarli¯. Lo ha annunciato il presidente
Bielorussia, Alexander Lukashenko, conversando con i cronisti
oggi a Roma, specificando che del dossier adozioni si S parlato
anche ieri sera a Palazzo Chigi durante il suo colloquio con il
premier Silvio Berlusconi e con il ministro degli esteri, Franco
Frattini.
Il caso delle adozioni riguarda centinaia di famiglie
italiane che negli ultimi anni si sono viste bloccare dal
governo di Minsk pratiche gi. avviate o addirittura quasi
ultimate.
Lukashenko ha assicurato che sul dossier ®non esiste alcun
problema¯, sottolineando invece che l'unico interesse della
Bielorussia S che questi bambini diventino ®veri cittadini¯
nei paesi che li ospiteranno. (ANSA).

KWF/FCC

 

BIELORUSSIA: LUKASHENKO, BERLUSCONI PRONTO A VENIRE A MINSK

(ANSA) - ROMA, 28 APR - ®Berlusconi mi ha detto che S
pronto a visitare la Bielorussia: spero che questa visita possa
essere in autunno ma poi individueremo la data attraverso i
canali diplomatici¯. Lo ha riferito oggi ai cronisti il
presidente bielorusso Alexander Lukashenko che ieri sera S
stato ricevuto dal premier Silvio Berlusconi e dal ministro
degli esteri Franco Frattini a Palazzo Chigi.
L'incontro, ha spiegato ancora il leader di Minsk, S durato
®oltre tre ore¯. Lukashenko ha definito tra l'altro il
presidente del Consiglio una ®persona piena di energia¯.
(ANSA).

KWF/FCC
LUKASHENKO ELOGIA BERLUSCONI, E' PATRIARCA DELLA POLITICA

(ANSA) - ROMA, 28 APR - Silvio Berlusconi? Per il presidente
bielorusso Alexandr Lukashenko ®S un vero patriarca della
politica italiana ed internazionale¯, una persona che con
®volont. e decisione¯ ha saputo risolvere in pochi giorni
problemi ®drammatici¯ come il terremoto in Abruzzo e i rifiuti
in Campania.
Il leader di Minsk ha tessuto stamani, conversando con i
cronisti, l'elogio del presidente del Consiglio, dopo averlo
incontrato ieri sera a cena a Palazzo Chigi, durante la sua
visita a Roma.
Ai giornalisti che gli chiedevano se avesse dato consigli al
premier italiano, Lukashenko ha risposto: ®Berlusconi S una
persona che non ha bisogno di alcun consiglio e anche se
qualcuno in Italia lo chiama dittatore, il 75% degli italiani
ripone fiducia in lui. Ero io a chiedergli consigli - ha
ribadito il presidente della Bielorussia - lui non ha bisogno di
consigli¯. (ANSA).

KWF/FV
LUKASHENKO A ROMA: NESSUNO MI HA CHIESTO RIFORME BIELORUSSIA

(ANSA) - ROMA, 28 APR - ®Nessuno mi ha chiesto delle riforme
in Bielorussia. Noi sappiamo da soli in che direzione andare nel
nostro Paese e come riformare il nostro sistema sociale e
politico¯. Cos il presidente bielorusso Alexander Lukashenko
ha risposto oggi ai cronisti che gli chiedevano se durante
l'incontro di ieri sera a Palazzo Chigi il premier Silvio
Berlusconi gli avesse chiesto di andare avanti sulla strade
delle riforme democratiche per favorire l'avvicinamento della
Bielorussia all'Unione europea.(ANSA).

KWF

UE: VERTICE 7/5; LUKASHENKO, BERLUSCONI SPERA CHE IO VADA

(ANSA) - ROMA, 28 APR - ®Ieri sera Berlusconi mi ha detto:
spero di vederla a Praga¯, il prossimo 7 maggio, in occasione
del vertice di lancio del partenariato orientale tra l'Unione
Europea ed alcuni paesi dell'ex Unione Sovietica, tra cui la
Bielorussia. A riferirlo stamani ai cronisti S stato il
presidente bielorusso Alexander Lukashenko dopo il colloquio
avuto ieri sera a Palazzo Chigi con il presidente del Consiglio
e con il ministro degli esteri Franco Frattini.
L'invito a partecipare al summit rivolto da Bruxelles alla
Bielorussia ha scatenato molte polemiche in Europa, con alcuni
leader dei 27 che sarebbero intenzionati a non partecipare
personalmente proprio per non incontrare il leader di Minsk.
(ANSA).

KWF/FCC
UE: VERTICE PRAGA; LUKASHENKO, NON HO DECISO SE ANDARE

(ANSA) - ROMA, 28 APR - Il presidente bielorusso Alexandr
Lukashenko non ha ancora deciso se partecipare personalmente al
vertice di lancio del partenariato orientale tra l'Unione
europea ed alcuni Paesi dell'ex Unione sovietica, che si terr.
a Praga il prossimo 7 maggio. Lo ha riferito lo stesso leader di
Minsk, conversando stamani a Roma con i cronisti, dopo aver
incontrato il Gran maestro dell'Ordine dei Cavalieri di Malta.
Lukashenko ha spiegato che se non parteciper. personalmente,
al suo posto ci sar. il suo ministro degli Esteri.
L'invito rivolto da Bruxelles alla Bielorussia a partecipare
al summit di Praga, ha prodotto molte polemiche in Europa, con
alcuni leader dei 27 che sembrano intenzionati a non recarsi
nella capitale ceca, proprio per non incontrare il presidente
bielorusso. (ANSA).

KWF/FV
UE: VERTICE PRAGA; LUKASHENKO, NON HO DECISO SE ANDARE (2)

(ANSA) - ROMA, 28 APR - Di fronte alle perplessit.
manifestate da alcuni leader europei per l'invito alla
Bielorussia, Lukashenko ha osservato: ®Se qualcuno non mi
vuole, allora non ci andr.¯.
Il leader bielorusso ha comunque aggiunto di aver ®ancora
tempo per decidere. Vedremo se andr. io direttamente o il
ministro degli Esteri¯, ha commentato.(ANSA).

BIELORUSSIA:ADOZIONI;LUKASHENKO,30 BAMBINI PRESTO IN ITALIA

(ANSA) - ROMA, 28 APR - ®Attualmente in Bielorussia ci sono
circa 30 bambini pronti ad essere adottati e 30 famiglie
italiane pronte ad ospitarli¯. Lo ha annunciato il presidente
Bielorussia, Alexander Lukashenko, conversando con i cronisti
oggi a Roma, specificando che del dossier adozioni si S parlato
anche ieri sera a Palazzo Chigi durante il suo colloquio con il
premier Silvio Berlusconi e con il ministro degli esteri, Franco
Frattini.
Il caso delle adozioni riguarda centinaia di famiglie
italiane che negli ultimi anni si sono viste bloccare dal
governo di Minsk pratiche gi. avviate o addirittura quasi
ultimate.
Lukashenko ha assicurato che sul dossier ®non esiste alcun
problema¯, sottolineando invece che l'unico interesse della
Bielorussia S che questi bambini diventino ®veri cittadini¯
nei paesi che li ospiteranno. (ANSA).

KWF/FCC

 

Wall Street Italia
Il presidente bielorusso Aleksander Lukashenko ha assicurato che presto 30 bambini potranno essere adottati da altrettante famiglie italiane, "sane e accoglienti". Un dossier che è stato sollevato anche ieri nel corso della cena offerta dal premier italiano Silvio Berlusconi al capo di stato bielorusso. "Su tale questione non ci sono problemi. Abbiamo irrigidito la legislazione interna. Seguiremo - ha specificato Lukashenko - con l'aiuto del Vaticano la crescita dei bambini, che si devono integrare pienamente nella società italiana, diventando veri cittadini". Il dossier adozioni dalla Bielorussi riguarda tantissime famiglie italiane, che ultimamente hanno riscontrato non poche difficoltà per portare a termine l'iter di adozione.

 

LUKASHENKO:BERLUSCONI PATRIARCA POLITICO,PRESTO A MINSK/ANSA
IL PREMIER, E' ORA DI SPINGERE BIELORUSSIA VERSO DEMOCRAZIA
(di Luigi Ambrosino)
(ANSA) - ROMA, 28 APR - Alexander Lukashenko, "l'ultimo
dittatore d'Europa", come lo ha ribattezzato il dipartimento di
Stato Usa, lascia l'Italia "con animo soddisfatto", dopo aver
messo fine all'isolamento internazionale ultradecennale cui
l'Occidente lo aveva confinato per aver sistematicamente
calpestato i diritti umani della sua stessa gente.
Dopo due giorni trascorsi a Roma, tra l'udienza in Vaticano
con papa Benedetto XVI e la cena a Palazzo Chigi con Silvio
Berlusconi, torna in Bielorussia, dove si fa chiamare 'batkha',
il 'padre', non senza aver prima coperto di elogi i suoi ospiti.
In mattinata, prima di risalire in auto dopo un colloquio con
il Gran Maestro dell'Ordine di Malta, l'uomo forte di Minsk si
ferma a parlare con i giornalisti sotto una pioggia battente e
racconta della sua prima volta in Italia. Ieri sera, d'altra
parte, dopo il colloquio con Berlusconi non c'è stata
conferenza stampa. Nè Palazzo Chigi ha diffuso alcun
comunicato. A raccontare le "oltre tre ore" con il Cavaliere
ci pensa quindi proprio Lukashenko, che rivela tra l'altro come
Berlusconi gli abbia detto di essere pronto a visitare Minsk,
probabilmente in autunno. Anche se saranno i "canali
diplomatici" a stabilire il quando.
"E' una persona piena di energia - racconta Lukashenko -, mi
ha fatto vedere il 'suo' palazzo, ci siamo trattenuti insieme
fino a dopo la mezzanotte...". Di più, il presidente
bielorusso considera Berlusconi "un vero patriarca della
politica italiana ed internazionale", una persona che con
"volontà e decisione" ha saputo risolvere in pochi giorni
"problemi drammatici", come il terremoto in Abruzzo e i
rifiuti in Campania. Vi siete scambiati qualche consiglio?,
chiedono i cronisti. Prontissima la replica: "Berlusconi è una
persona che non ha bisogno di alcun consiglio e anche se
qualcuno in Italia lo chiama dittatore, il 75% degli italiani
ha fiducia in lui. Sono stato io a chiedergli consigli...".
Lukashenko non svela ancora se parteciperà personalmente al
vertice di lancio del partenariato orientale il 7 maggio a Praga
- cui Bruxelles lo ha invitato, facendo storcere il naso a molti
dei leader dei 27, che stanno pensando di disertare -. "Se
qualcuno non mi vuole, non ci andro', dice, spiegando però
che la Bielorussia sarà comunque rappresentata dal Ministro
degli Esteri. E comunque, racconta ancora Lukashenko, ieri
Berlusconi lo ha salutato con un chiarissimo "spero di
rivederla a Praga".
Già, perchè, come spiegherà in serata da Varsavia il
presidente del Consiglio, dopo anni di isolamento e le prime
caute aperture a Minsk, "è venuto il momento" di spingere la
Bielorussia verso "standard democratici" assimilabili a quelli
europei. "Ho voluto incontrare Lukashenko - ha spiegato
Berlusconi - perchè anche con la Bielorussia si deve parlare e
ci si deve confrontare", come accadde 15 anni fa con la
Turchia, che qualcuno all'epoca guardava "con diffidenza".
Il leader bielorusso si dice soddisfatto anche dell'incontro
con il papa ieri in Vaticano, "un intellettuale molto
preparato, un grande teologo, un pensatore", al quale ha
offerto la Bielorussia come luogo d'incontro con il patriarca
ortodosso di Mosca Kirill.
Apertura anche su un tema che interessa centinaia di famiglie
italiane. Pratiche già avviate e quasi ultimate di adozione di
bimbi bielorussi sono state congelate unilateralmente da Minsk
negli ultimi anni: ieri, a Berlusconi e Frattini, Lukashenko ha
assicurato lo sblocco di una trentina di casi.
(ANSA).

KWF