Adozioni in Bielorussia
 
HOME
CONTATTACI
CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE
LINK
 
 
 
 
 

4 Ottobre 2009
Comunicato


 

Rassegna stampa 1

4 Ottobre 2009

 

 

BIELORUSSIA: FRATTINI A MINSK, ®ITALIA APRIPISTA DELL'UE¯ =
(AGI) - Minsk , 30 set. - Franco Frattini è arrivato a Minsk,
primo ministro degli esteri dell'Unione europea a visitare la
Bielorussia dal 1994, anno in cui salì al potere il presidente
Aleksandr Lukashenko. "L'Italia - ha spiegato il ministro - ha
il compito di aprire la strada di avvicinamento alla
Bielorussia nel quadro della nuova politica di apertura
dell'Ue" dopo il congelamento, deciso a ottobre dell'anno
scorso, delle sanzioni imposte a Minsk in seguito alle
controverse elezioni del 2006.
"L'Italia - ha aggiunto il titolare della Farnesina - non
poteva che fare da apripista. Finora è stato impossibile
stabilire contatti politici e il rapporto tra noi e la
Bielorussia nasce dal basso, dalle 23 mila famiglie italiane
che ospitano bambini bielorussi e dai 300 mila bielorussi che
parlano l'italiano, conseguenza del disastro di Chernobyl. Non
a caso - ha concluso Frattini - l'unica visita formale di
Lukashenko fuori dal suo paese è stata quella a Roma della
scorsa primavera". Il capo della diplomazia italiana ha
aggiunto che per l'Italia "il coronamento di questo progetto è
portare Berlusconi a Minsk¯. Dopo l'incontro con il presidente
Aleksandr Lukashenko, Frattini, che all'aeroporto è stato
accolto dal ministro degli esteri, Samuel Martynov, incontrerà
il primo ministro Sjarhej Sidorski. (AGI)
Zec/Roc
301101 SET 09

ITALIA-BIELORUSSIA: FRATTINI A MINSK, ROMA APRIPISTA UE
PRIMA VISITA DI UN MINISTRO EUROPEO DAL 1994
(ANSA) - MINSK, 30 SET - L'Italia come "apripista" della
nuova politica di apertura avviata dall'Unione europea verso la
Bielorussia. Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, il primo
ministro europeo in visita ufficiale in Bielorussia dal '94,
spiega cosi' - ai giornalisti in aereo - il senso della sua
missione di oggi a Minsk nel corso della quale incontrerà, tra
gli altri, il presidente della Repubblica Aleksander Lukashenko.
Dopo la decisione dell'Unione Europea di congelare alla fine
del 2008 le sanzioni disposte in seguito alle controverse
elezioni del 2006, era "logico che fosse l'Italia a fare da
apripista", ha spiegato Frattini.
Il legame tra Roma e Minsk nasce infatti "dal basso" ha
spiegato il capo della diplomazia italiana, "da quelle 23 mila
famiglie italiane che negli anni hanno ospitato oltre 300 mila
bambini bielorussi". Dal disastro di Cernobyl dell'86 ad oggi
"intere generazioni di bambini bielorussi hanno imparato la
nostra lingua".
Una visita importante dunque per quanto riguarda i rapporti
con l'Unione europea, ma anche per quelli bilaterali tra Italia
e Bielorussia. Scambi che riguardano sia interventi umanitari,
con i soggiorni dei bambini bielorussi in Italia ma anche con un
progetto del Policlinico Gemelli di Roma per formare i medici
bielorussi. La Bielorussia però può essere anche una buona
occasione di scambi economici, non a caso della delegazione del
ministro fanno parte anche rappresentanti dell'Abi, della Simest
e dell'Ance. E sarà anche l'occasione per siglare una
collaborazione tecnologica con la Finmeccanica. (ANSA).

TAM/STA
ITALIA-BIELORUSSIA:FRATTINI PRESTO VISITA BERLUSCONI A MINSK

(ANSA) - MINSK, 30 SET - "Stiamo organizzando una visita di
Berlusconi a Minsk che avrà luogo presto". Lo ha annunciato il
ministro degli Esteri Franco Frattini nel corso dell'incontro
con il primo ministro Sergej Sidorski.
Frattini ha infatti sottolineato il forte interesse
dell'Italia e del premier Silvio Berlusconi "a una forte
collaborazione con la Bielorussia".

(ANSA).

TAM/STA
BIELORUSSIA: FRATTINI, ®PRESTO VISITA BERLUSCONI A MINSK¯ =
(AGI) - Minsk, 30 set. - "Stiamo organizzando una visita di
Silvio Berlusconi a Minsk, che avrà luogo presto". Lo ha detto
il ministro degli Esteri Franco Frattini nel corso del
colloquio a Minsk con il primo ministro bielorusso Sjarhej
Sidorski. Il capo della diplomazia italiana ha assicurato che
"l'Italia è il principale avvocato dell'avvicinamento della
Bielorussia all'Unione Europea". Durante la visita del
presidente del consiglio "potremo dare il via a una commissione
mista per la cooperazione economica e firmare accordi
economici", ha aggiunto il ministro. Frattini ha confermato "il
fortissimo interesse di Finmeccanica a essere presente ancora
di più in questo Paese. C'e un contatto importante con Fiat e
le piccole e medie imprese saranno un altro terreno importante
di collaborazione". Il titolare della Farnesina ha lanciato
l'idea di "distretti industriali italiani a cui affidare interi
spazi territoriali". Le imprese italiane sono pronte a
rinforzare fortemente la presenza in Bielorussia ma, ha detto
Frattini, "oltre all'impulso politico del governo italiano che
sarà molto forte, chiediamo anche sicurezza in termini di
regole di investimento e criteri di liberalizzazione del
mercato". (AGI)
Zec
301353 SET 09

ITALIA-BIELORUSSIA: FRATTINI, PRIMO CONTATTO CON FIAT
MINISTRO A MINSK, FORTISSIMO INTERESSE FINMECCANICA
(ANSA) - MINSK, 30 SET - C'è un forte interesse ad
intensificare i rapporti economici tra Italia e Bielorussia e
"sappiamo che è in corso" anche un primo "importante"
contatto con la Fiat. Lo ha riferito il ministro degli Esteri
Franco Frattini da Minsk al termine del colloquio con il premier
Sergej Sidorski.
Il titolare della Farnesina ha parlato di interessi italiani
ad una collaborazione con la Bielorussia che punta soprattutto
sullo scambio economico. Proprio per questo, secondo Frattini,
durante la visita che "presto" compirà il premier Silvio
Berlusconi a Minsk, "credo - ha detto Frattini - che potremo
dare il via alla commissione mista Economica Italia-Bielorussia
e immaginare di firmare alcuni accordi economici".
Il ministro ha quindi confermato "il fortissimo interesse di
Finmeccanica ad essere presente ancora di più nel paese".
Bene dunque gli scambi economici ma, ha sottolineato il
ministro "chiediamo anche sicurezza in termini di regole sugli
investimenti, criteri di liberalizzazione sul mercato oltre
all'impulso politico".(ANSA).

TAM
ITALIA-BIELORUSSIA:FRATTINI PRESTO VISITA BERLUSCONI A MINSK(2)

(ANSA) - MINSK, 30 SET - Una visita, quella del premier
italiano, alla quale sta lavorando anche la Bielorussia come ha
confermato il primo ministro Sidorski, sottolineando
l'importanza della cooperazione economica tra i due paesi: con
scambi commerciali che hanno raggiunto 1,2 miliardi di dollari e
la presenza in Bielorussia di 80 imprese a partecipazione
italiana.
Frattini ha quindi assicurato al primo ministro che sosterrà
il "forte incoraggiamento verso la Bielorussia in tutte le
istituzioni europee" dove, ha concluso, "siamo considerati il
principale avvocato di questo processo di avvicinamento".
(ANSA).

TAM/STA

ITALIA-BIELORUSSIA: FRATTINI, SI' A SUPERAMENTO BLOCCO VISTI

(ANSA) - MINSK, 30 SET - ®L'Italia S a favore del
superamento definitivo della situazione del blocco dei visti¯
che fa parte delle sanzioni stabilite nel 2006 dall'Ue nei
confronti della Bielorussia e congelate nel 2008.
Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Franco Frattini,
nel corso di una conferenza stampa congiunta con il suo omologo
bielorusso, Serghei Martynov, rispondendo ad una domanda su
quella che sar. la posizione dell'Italia quando a novembre
l'Unione europea dovr. decidere se prorogare il congelamento
delle sanzioni nei confronti della Bielorussia.
®La Bielorussia - ha spiegato il ministro - sta dando
segnali concreti di avvicinamento alle aspettative dell'Unione
europea, noi ci impegniamo a raccogliere attorno all'Italia un
gruppo di Paesi europei che si facciano sostenitori della nostra
posizione per poi rappresentarla alla presidenza Ue e affrontare
a novembre una discussione¯. Il titolare della Farnesina si S
detto inoltre certo che l'Italia ®non sia sola¯ nel sostenere
la necessit. di avviare una discussione per giungere al
superamento del blocco dei visti, che riguardava i
rappresentanti delle istituzioni del Paese e al momento S stato
congelato ma non ancora eliminato dall'Ue. Si tratta di un
passo, secondo il ministro, per ®incoraggiare gli sforzi che la
Bielorussia sta facendo verso l'Europa¯. Nel corso della
conferenza stampa Frattini ha inoltre annunciato che davanti al
Parlamento bielorusso S stata istituita una commissione di
lavoro che si occuper. del tema della pena di morte. ®La
discussione S in corso - ha concluso il ministro - e la
seguiremo con grande attenzione¯. (ANSA).

TAM/FV

 


(RIEPILOGO) BIELORUSSIA: ITALIA ®AVVOCATO¯ DI MINSK NELL'UE =
(AGI) - Minsk, 30 set. - (Dall'inviato Gianluca Zeccardo)
L'Italia S ®il principale avvocato¯ dell'avvicinamento della
Bielorussia all'Ue e vuole promuovere un ®approccio strategico¯approccio strategico
agli investimenti nella Repubblica dell'ex Unione Sovietica.
Questo il senso della visita a Minsk del ministro degli Esteri
Franco Frattini, che ha preparato il terreno a quella del
presidente del Consiglio che, ha detto il titolare della
Farnesina, ®avverr. presto¯ e sar. l'occasione per mettere
nero su bianco ai primi accordi economici tra i due Paesi.
L'Italia, ha spiegato il ministro, ®far. da apripista nella
nuova politica condivisa dai 27 Paesi dell'Ue, che vuole
interrompere l'isolamento della Bielorussia dal continente
europeo negli ultimi 20 anni.
Nell'ottobre scorso l'Ue ha deciso di allegerire le
sanzioni imposte dopo le controverse elezioni del 2006.
L'Italia vuole favorire la revoca del blocco dei visti alle
autorit. bielorusse, gi. sospeso di recente in risposta ai
passi avanti di Minsk nel campo dei diritti umani, palesati con
la liberazione di diversi dissidenti. ®Non si pu.
ulteriormente sospendere ma definitivamente abolire¯, ha
spiegato Frattini annunciando che Roma cercher. di raccogliere
intorno alla sua posizione il maggior numero di Paesi europei.
Negli incontri con il presidente Aleksandr Lukashenko, con il
primo ministro Sjarhej Sidorski e con il ministro degli Esteri
Sergei Martynov, Frattini ha elaborato l'idea dei distretti
industriali gi. avviati in alcuni Paesi dei Balcani,
promettendo un forte impegno del governo nel dare impulso
politico agli investimenti italiani in Bielorussia, e chiedendo
allo stesso tempo a Minsk di offrire garanzie e sicurezza agli
investitori italiani in termini di regole sugli investimenti e
liberalizzazione del mercato.
In questo quadro la presenza di rappresentanti dell'Abi,
della Simest e dell'Ance, che hanno accompagnato il ministro,
S servita a preparare la massiccia missione imprenditoriale
che sar. guidata dsal viceministro dell'Economia Adolfo Urso e
a gettare le basi di una Commissione bilaterale per la
cooperazione economica, che sar. istituita in occasione della
visita di Berlusconi. ®Questo - ha spiegato Frattini - S un
grande territorio che gode di un regime preferenziale di
libert. doganale rispetto anche alla Russia e al Kazakhstan,
si p- comprendere bene l'interesse che ci pu. essere a
investire qui, avendo quindi un enorme mercato di oltre 300
milioni di abitanti¯. Il capo della diplomazia italiana ha
ricordato ai suoi interlocutori ®il fortissimo interesse di
Finmeccanica ad essere ancora pi- presente in questo Paese, il
primo importante contatto con il gruppo Fiat interessato alla
produzione di veicoli agricoli¯ e i settori di interesse degli
investitori italiani, ®agricoltura, produzione di mobili, ma
anche alta tecnologia¯.
Zec (Segue)
302117 SET 09

(RIEPILOGO) BIELORUSSIA: ITALIA ®AVVOCATO¯ DI MINSK NELL'UE (2)=
(AGI) - Minsk, 30 set. - Frattini e il suo collega Martynov
hanno inoltre firmato una dichiarazione congiunta per la
realizzazione di programmi per incoraggiare i giovani dei due
Paesi ad effettuare soggiorni di studio e formazione
professionale¯. Frattini ha ricordato che il legame tra Italia
e Bielorossia viene ®dal basso¯, un rapporto che ®si basa sulla
fiducia che ci hanno dato migliaia e migliaia di famiglie
affidando a 25mila famiglie italiane ogni anno tanti bambini
per le vacanze di Natale e per le vacanze estive. Bambini che
sono stati accolti, in qualche caso curati, e che oggi
ritroviamo che parlano l'italiano, perchS 300mila bielorussi
parlano la lingia italiana¯. La parte conclusiva della visita
S stata dedicata alla visita di una casa famiglia che ospita
orfani, alcuni dei quali sono stati curati in Italia. ®Sono
22mila i bambini che ogni hanno vengono in Italia a trscorrere
le vacanze¯, ha detto l'ambasciatore italiano a Minsk Giulio
Prigioni che si S fatto tra l'altro promotore di una
iniziativa culturale ai nastri di partenza: la mostra ®Il
Rinascimento italiano in Bielorussia¯.
La questione dei visti, al momento obbligatori per i
cittadini bielorussi e limitati a 10 giorni, sar. cruciale
anche per permettere di portare avanti un progetto di
formazione in Italia di medici bielorussi. Con la delegazione
italiana c'era infatti il professor Celestino Lombardi,
chirurgo endocrinologo del Policlinico Gemelli, che ha visitato
il principale ospedale pediatrico del Paese. ®Purtroppo - ha
spiegato - ancora oggi, a 23 anni dal disastro di Chernobyl, i
casi di patologie tumorali e malformazioni sui bambini sono
pi- alti che altrove. E qui le strutture mediche sono indietro
per macchinari innanzitutto ma anche per farmaci e metodologie.
Ho riscontrato un grande interesse a seguire dei percorsi di
formazione in Italia. Ma per fare questo S necessario liberare
questi persone per almeno sei mesi¯. (AGI) (AGI)
Zec
302117 SET 09

 

ITALIA-BIELORUSSIA:FRATTINI,NOI SPONSOR DI MINSK CON UE/ANSA
PRESTO VISITA BERLUSCONI; INTERESSE FINMECCANICA MA ANCHE FIAT
(dell'inviata Paola Tamborlini)
(ANSA) - MINSK, 30 SET - L'Italia diventa ®apripista¯ del
percorso di avvicinamento tra Unione europea e Bielorussia e lo
fa grazie ad un rapporto, quello tra Roma e Minsk, che nasce
®dal basso¯, dalla solidariet. verso gli oltre 300mila
bambini che dal disastro di Chernobyl dell'86 ad oggi hanno
trascorso le vacanze in Italia.
Per questo, secondo il Ministro degli Esteri Franco Frattini,
la vista appena conclusa a Minsk rappresenta anche un ®valore
aggiunto¯ per le istituzioni europee che, assicura, vedono
l'Italia come ®il principale avvocato di questo processo di
avvicinamento¯. E ®presto¯, annuncia, sar. lo stesso
presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a volare a Minsk per
testimoniare ®il forte interesse dell'Italia a collaborare con
la Bielorussia¯.
Un interesse forte anche al livello bilaterale, in un Paese
nel quale ci sono 80 imprese con partecipazione italiana e gli
scambi commerciali tra Roma e Minsk hanno raggiunto 1,2 miliardi
di dollari. ®Contatti importanti¯ sono stati inoltre gi.
avviati con grandi gruppi: Finmeccanica, della quale Frattini ha
confermato il ®fortissimo interesse ad essere presente ancora
di pi- in questo Paese¯ e la Fiat, con la quale S stato
avviato un ®importante¯ contatto per i macchinari agricoli.
Ma non basta. ®L'Italia vuole fare molto di pi- ®,
rafforzando in particolare la presenza nel settore bancario,
creando distretti industriali italiani, puntando a settori come
l'agricoltura, l'alta tecnologia, la produzione di mobili e
veicoli. E avviando una commissione mista economica
Italia-Bielorussia. ®Chiediamo per. - ha spiegato il ministro
- anche sicurezza in termini di regole sugli investimenti,
criteri di liberalizzazione sul mercato, oltre ad un impulso
politico¯.
Garanzie chiede anche Bruxelles che nel 2008 ha dato un
importante segnale di apertura 'congelando' le sanzioni imposte
a Minsk dopo le controverse elezioni che nel 2006 hanno
riconfermato il presidente Aleksandr Lukashenko. Il tema S
quello dei diritti umani. E anche di questo ha parlato oggi
Frattini con lo stesso Lukashenko, con il primo ministro
Sidorski e con il ministro degli Esteri Sergey Martynov. Quello
delle aspettative europee, ha detto il capo della diplomazia
italiana S un tema ®estremamente importante¯ sul quale ci
sono stati dei ®progressi¯ da parte di Minsk. E' stato
istituito un comitato nazionale di consultazione permanente
pubblica con le Ong che si occupano di diritti umani, sotto la
diretta responsabilit. del consulente personale di Lukashenko.
E poi ancora, ha spiegato Frattini, il Parlamento ha avviato, in
alcune sessioni, la discussione sulla pena di morte¯. Tema sul
quale per., ha avvertito Martynov, qualunque decisione dovr.
essere presa con un referendum popolare.
Tutti ®segnali concreti di avvicinamento alle aspettative
Ue¯, tali, per il titolare della Farnesina, da convincere
l'Italia a incoraggiare in ambito Ue, il superamento del blocco
dei visti, quando a novembre dovr. decidere se prorogare il
congelamento stabilito o ripristinare la sanzione.
Al termine di una giornata dedicata a politica ed economia,
la missione del ministro si S conclusa tornando al punto di
partenza, a quel rapporto ®dal basso¯ che da vent'anni unisce
Roma e Minsk, con la visita in una casa famiglia che ospita
anche molti dei bambini che trascorrono le loro vacanze in
Italia. Un legame iniziato con Chernobyl e mai interrotto:
22mila bambini ogni anno raggiungono l'Italia per passare
l'estate. E altri se ne aggiungeranno grazie ai programmi di
studio siglati oggi da Frattini e Martynov. (ANSA).

 

 

Con l'Italia nel cuore

Roma, 02 OTT (Velino) - Tra i miei molti viaggi in
qualita di Ministro degli Esteri, quello in Bielorussia e
forse quello che piu mi ha toccato. I nostri due popoli
sono, infatti, legati da una catena di amore, invisibile
quanto solida, costruita in questi anni in Italia da
migliaia di piccoli Bielorussi che i nostri connazionali
hanno ospitato per le vacanze natalizie o estive.

Tutto comincio piu di vent'anni fa quando, a seguito
dei terribili fatti di Chernobyl, la solidarieta italiana e
la nostra generosita si offrirono a centinaia di famiglie e
bambini bielorussi: quei bimbi cominciarono a venire in
Italia per i soggiorni di risanamento e mi ha davvero toccato
il cuore vedere ora quanti bambini e ragazzi (e quanti
giovani adulti, da quel lontano 1986!)hanno con il nostro
Paese un rapporto di amore e di profonda conoscenza.
Conoscono la nostra lingua, amano il nostro Paese e questo
rappresenta uno splendido ponte per le relazioni tra Italia e
Bielorussia.

Insieme con il mio collega bielorusso ho poi firmato un
accordo per gli scambi in tema di formazione: per permettere
ai ragazzi piu grandicelli di intraprendere un percorso
formativo nel nostro Paese. Voglio infine ringraziare tutte
le famiglie italiane che in tutti questi anni e senza oneri
per lo stato, hanno saputo crescere e alimentare questa
bellissima prova che porta l'Italia nel cuore dei Bielorussi.
(Franco Frattini)